SITE SPECIFIC

                                                         Danzare sul limite è il solo luogo dove stare.

Trisha Brown

     


                                                Creare in site specific non significa semplicemente allestire una coreografia in uno spazio, ma imparare a dialogare con esso; come in ogni dialogo, diventa perciò fondamentale imparare a osservare, ascoltare ed entrare in relazione con l’altro: dalla struttura architettonica, agli aspetti naturali, alla storia, al presente e a volte anche al possibile futuro di quello specifico spazio, per metterli in relazione con i viventi che siamo, noi, qui, ora.

                                                 Si genera così naturalmente un movimento di ri-appropriazione e cura del luogo, che diviene il nostro primo compagno di gioco - e questo accade nel performer e per osmosi anche nel pubblico, poiché uno spazio nel quale si è vissuta un’esperienza estetica resterà in noi per sempre.

2021